Seo&Love. Seo e figoni con barba sul palco della Gran Guardia

Seo&Love. Seo e figoni con barba sul palco della Gran Guardia

Pensavate che mi fossi dimenticata di voi… giammai! Ecco cominciamo la giornata con qualche bel termine forbito visto che devo raccontarvi la seconda parte del Seo&Love, quello dove c’è la ciccia, quello che riguarda l’evento tutto cuori e bacetti.

Dormire con Moira e Nives (questi i soprannomi che ci siamo date per enfatizzare la nostra provenienza geografica) è stato un piacere. Io ho dormito, loro si sono rigirate nel letto come cotolette che anelano la panatura. Comunque… presto che è tardi! Tutte in piedi! Di corsa in bagno (la corsa la si fa solo per arrivare in bagno) ma poi, nel piccolo abitacolo, permane un’assenza di percezione spazio/temporale che dura all’incirca 45 minuti ciascuno. Fatevi due conti… irrimediabilmente in ritardo anche questa volta. Ci lanciamo giù per le scale del palazzo (stavolta nemmeno io prendo l’ascensore al pari delle claustrofobiche mie colleghe) e corriamo trafelate al Palazzo della Gran Guardia.

Finalmente un segno positivo del destino, una visione meravigliosa che ci concede il lusso di rallentare e riprendere fiato, un miraggio che ci accoglie al nostro arrivo: una lunga ed interminabile coda.

Avete inteso benissimo! Una coda lunga (no no non mi riferisco alla long tail anche se siamo in tema) ma una fila di persone veramente importante! Allora cominciamo a fare all’italiana: tu tieni la fila io vado a prendere il caffè ma quando torno ti tengo la fila così andate tu e Peppino a prendere i cornetti, se poi Peppino mi può passare dal tabaccaio a prendere le sigarette ne sarei felice… e via dicendo. Insomma, ridendo e scherzando, portando avanti questa staffetta cominciamo la nostra giornata al Seo&Love, adocchiando e cominciando a salutare tanti visi amici che, quasi nella totalità, conosciamo in due dimensioni.

Diciamo che, se dovessi fare una statistica sulle sorprese fisiognomiche delle persone che si vedono dal vero, dopo una conoscenza esclusivamente virtuale, in testa metterei l’altezza. In coda era tutto un… “come sei alto” “come sei basso” “ti facevo due metri” “alzati dalla sedia”…insomma all’improvviso veniva a mancare una delle cose fondamentali del nostro lavoro: la moderazione nel linguaggio verbale. Non si dicono queste cose (soprattutto a chi è alto 1,20 con i tacchi) ma vi garantisco che le parolacce e le amicizie virtuali interrotte in coda al Seo&Love sono state molteplici: si narra che molti non abbiano fatto in tempo nemmeno ad assistere allo spumeggiante discorso d’inaugurazione di Salvatore Russo per aver abbandonato Verona in preda a crisi nervose.

Ma noi ce lo siamo godute fino all’ultimo. Grandi figoni con barba e senza che parlavano di advertising, monetizzazione e naturalmente di SEO. Abbiamo potuto incontrare Salvatore Aranzulla che ha insistito a farsi una foto con Gelindo! Lo stesso Salvatore Russo (un sacco di Salvatori in questa edizione) ha invitato Gelindo dal palco a farsi vedere tra la folla e salutare Duccio Bellezza, vera star della giornata. Insomma, dopo esserci indicizzate per induzione, grazie al tocco di Salvo “Sasà” Aranzulla, le cose da apprendere sono state molte.

Per esempio voi che ne pensate della Voice Search?


Monia Seo&LoveEcco l’intervento di Ale Agostini mi ha fatto riflettere non poco. (il giorno dopo ho interrogato Siri che ha dimostrato di conoscermi anche troppo bene. Naturalmente Moira non ha colto la mia preoccupazione ed è corsa a comprarsi l’iPhone perchè voleva pure lei un’amica che le potesse rispondere a tutte le sue domande). Insomma il Seo&Love non è stato un evento normale ma L’EVENTO. Con ironia, e leggerezza, ma sempre con la consapevolezza della competenza dei ragazzi che sono saliti sul palco, l’evento è volato via e la giornata è terminata in un battibaleno. Cosa porterò con me? Gli speech di Bastian Grimm, quello di Dawn Anderson e della vulcanica Aleyda Solis, l’incontro con Rudy lo specialista di salama al sugo (una signora vintage ha comprato il biglietto per vederlo sul palco, proprio come Grillo della prima ora) Skande e Cecilia che hanno tanto insistito per ospitare Gelindo nelle vacanze estive, Salvatore Russo con la sua importante barba neoclassica (bell’uomo con calzini vistosi) Flavius #fratellonerd Florin Harabor, molto più social di quanto possiate pensare, 
Merygreiss con la sua panciotta bellissima (veniva salutata come una madonna in pellegrinaggio visto l’imminente arrivo di Matteo) i principi Matteo Pogliani e Bernardo Mannelli che messi insieme sembravano Pieraccioni e Ceccherini, Silvia Signoretti con il suo meraviglioso cappotto a scacchi, dolce e disponibile come sempre (non potevo non chiederle notizie del suo meraviglioso gatto rosso)… insomma tanti volti noti e tanti amici. Magari farò una terza puntata per elencarli tutti e non far torto a nessuno.

 

Terminato l’evento abbiamo fatto cose del tipo

bennaker

  • comperato Imodium (non diciamo per chi)
  • aperitivo in piazza delle Erbe con mentuccia
  • cena piatti tipici polenta fegato e cipolla
  • passeggiata in centro
  • sosta vineria per brindare ancora e buttare giù alcol sulla cipolla di prima
  • momento di ubriachezza molesta con confessioni a platea variegata
  • dormita con incubi sempre dovuti alla cipolla
  • sveglia, colazione al bar Wallera sotto casa
  • abbraccio infinito e lacrime con Valentina Baldon
  • partenza e viaggio con Bennaker il principe della notte che ha tirato fuori un sorriso per Gelindo (o forse una smorfia di dolore non saprei)
  • cambio treno a Termini
  • trenino regionale per Latina con discesa al volo mia e di Moniatag

…scusi signore che Stazione è questa?

#adiri a tutti!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “Seo&Love. Seo e figoni con barba sul palco della Gran Guardia”

Questo sito web fa uso di cookie per migliorare la navigazione. Per continuare a navigare clicca su "Accetta". Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close