Bionde a Londra. Sopravvivere ad una città mora!


Londra non è una città per bionde. Ve lo voglio raccontare. Oramai ci vado spesso ma non mi rassegno a dargliela vinta a questa vecchia signora. Lei è sicuramente mora e mi mette in difficoltà ogni volta che torno! Per le Bionde a Londra la vita è durissima!

Un cavolo di freddo fa a Londra. Che poi non è il freddo che ti uccide ma è il vento!

Pendente Bassotto bionde a LondraDirete voi… ma è così bello, il vento ti scompiglia i pensieri, ti rende leggero e spazza via le nuvole. Col cavolo! pensate al vento freddo, perenne che ti si infila nella trama della sciarpa e ti arriva a gelare il medaglione di metallo a forma di bassotto preso da Sass&Belle che ti si stampa come un ghiaccino da borsa frigo sotto la glottide. Io oramai ho imparato: una pashmina al collo ed una sciarpona pesante arrotolata sopra: Londra vuole che porti due sciarpe perchè una è da poveri!

D’altronde è una città POSH e non puoi assolutamente andare in giro con una sciarpa sola, verresti additata : “look: she wears a scarf only!”

Ma le bionde a Londra, noi delicate, con i capelli svolazzanti che si annodano… dobbiamo portare anche un cappello (si fa presto a dire cappello… Qui per contrastare il maledetto vento del nord serve un sacchetto di neoprene) e naturalmente dei guanti.

Insomma, doppia sciarpa, neoprene in testa e guanti lunghi lunghi (altrimenti il vento entra dal polso) mi incammino con la mia Oyster card per fare i soliti giri, su e giù dai Bus, perché le bionde a Londra non usano la TUBE… è faticosa!

Mi ostino, quando sono in UK, a rincorrere le mie belle abitudini italiane e ci ho messo mesi a trovare un qualcosa da bere che somigliasse ad un cappuccino ma alla fine ho trovato il posto giusto. Il NEW ROW COFFEE è un piccolo localino a pochi passi da Covent Garden, in una piccola strada incastrata tra Trafalgar Square e l’Apple Store (per me il più bello che ci sia).

Bionde a Londra


Due tavolini in legno con una panca sulla vetrina e tre sgabelli con una mensola con Tap Water a disposizione degli ospiti. Perchè in Inghilterra non c’è problema se vuoi l’acqua del rubinetto, non storcono la bocca se la chiedi, anzi te la fanno già trovare pronta. Lo sapete perchè? Semplicemente perché a bere l’acqua, a Londra, sono in pochissimi!

Beh insomma… entro nel bar e ci metto 13 minuti per levare sciarpa 1, sciarpa 2, cuffia di neoprene e guanti ascellari. A quel punto, a mani finalmente nude, riesco a tirare giù la zip del piumino collo/caviglia che mi fasciava come una sirena ed eccola lì… la bionda italiana spettinata, tutta paonazza per la fatica.

Lasciatemelo dire: Londra non è una città per bionde, ma datemi il mio cappuccino con double espresso! Condividi il Tweet

 

“Her laugh is infectious. Her smile always makes me smile. Her heart is true and pure. But what I love the most is that she is my daughter”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito web fa uso di cookie per migliorare la navigazione. Per continuare a navigare clicca su "Accetta". Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close