Cosa mangiare quando si soffre di pressione bassa?

Bella l’estate, quando c’è un sole che spacca le pietre e la colonnina di mercurio va ben oltre i 30 gradi. La voglia di andare al mare aumenta e diminuisce quella di andare in ufficio al chiuso a lavorare davanti al PC.

Certo, l’estate è bellissima… Ma se soffri di pressione bassa tutto diventa un inferno. Passeggiare in centro città può diventare un incubo: il rischio di cadere come una pera cotta sul marciapiede è davvero alto. Come si fa in questi casi?

L’alimentazione è importante

Sembra un’ovvietà, ma non poi così tanto. Se già soffri di pressione bassa devi mangiare ad orari regolari e non puoi permetterti di saltare i pasti, soprattutto nelle giornate estive.

In caso di pressione bassa ci sono alimenti che risultano preferibili ad altri e alcuni che dovresti eliminare o comunque limitare al minimo. Per dire addio ai famosi giramenti di testa, al senso di vertigine costante e alla stanchezza cronica, dovresti mangiare tantissima frutta.

Via libera ad albicocche, pesche, agrumi, banane, fichi, uvetta, meloni e angurie, insomma tutta la frutta di stagione che puoi comprare al supermercato. Anche le fibre come verdura e legumi devono diventare il tuo pane quotidiano, soprattutto insalata, pomodori, spinaci, zucchine, fagioli, lenticchie e ceci.

Anche i cereali sono una vera manna dal cielo per chi soffre di pressione bassa. No baby, che hai capito! Metti giù quei Cheerios e fila all’Esselunga a comprare orzo, riso integrale e crusca d’avena.

L’acqua vuole la sua parte e, soprattutto in estate, il corpo deve essere ben idratato. Almeno due litri d’acqua al giorno, se possibile arricchiti con integratori di sali minerali e un paio di tazzine di caffè al giorno (coffee-addicted tutte felici) .

Se soffri di pressione bassa non farti mai mancare in borsa lo zenzero candito, cioccolatini fondenti (se non si sciolgono) e liquirizie, tutti snack che fanno bene al corpo e anche alla mente (il cioccolato stimola la serotonina, lo sapevi?).

Cosa evitare come la peste? Assolutamente superalcolici e vino. Dovrai dire addio ai mega aperitivi, se non a base di analcolici e centrifugati di frutta. Fai la brava e molla quel mojito per uno altrettanto buono ma… Analcolico 🙂